Profilo

Il mio battesimo dell’aria è avvenuto proprio con l’elicottero alla tenera età di 5 mesi. Era il mese di agosto del 1979. Eravamo decollati (così mi hanno detto!) dall’aerodromo di San Vittore per andare ai monti di S.Abbondio a passare le vacanze. Ma il pilota, a causa di un forte temporale, è stato costretto ad atterrare (e ad “abbandonarci”) in un prato nel paese di Fosano. Pioveva a dirotto e mi avevano avvolto in una plastica per evitare che mi bagnassi. Siamo stati accolti in casa di gentili persone che, allarmate dell’atterraggio a pochi metri da casa loro, sono uscite di corsa sotto la pioggia. Hanno permesso a noi tutti di proteggerci dal temporale e ai miei genitori di far scaldare il “biberon”. Ignaro di quanto successo in quel momento, probabilmente pensavo solo al mio nutriente “biberon”. Queste persone, in futuro, si sono poi rivelate gli zii di quello che sarebbe diventato un mio grande amico.
Il mondo è davvero piccolo! Non so ancora e non saprò mai se sia stato il trauma (inconscio) di quella esperienza che permise               all’elicottero di lasciare un positivo segno indelebile.

Ma partiamo con la mia storia...

Il mio nome è Silvio Pini, sono a nato a Sorengo (Svizzera) il 06 marzo 1979.
Figlio di Gianni e Mariangela, sono il terzo di tre figli. Infatti ho due sorelle più grandi: Stefania e Claudia.

Sono cresciuto a Bellinzona dove ho frequentato tutte le scuole dell’obbligo.

Già da piccolo esternavo una particolare passione per gli elicotteri. Infatti quando passavo i
week-end ai monti di S.Abbondio, dove mio papà tuttora vive, rimanevo incantato a vedere queste affascinanti macchine volanti che portavano materiale edile per la ristrutturazione dei cascinali.
Sognavo già di poter essere ai comandi di un elicottero quando per gioco mi sedevo nella cesta dei panni di mia mamma.

Dovete sapere che quando ero piccolo avevo due professioni che sognavo di fare quando sarei stato grande. Il primo, guarda caso, era il pilota di elicotteri mentre il secondo era l’operatore che, in piedi dietro il camion dell’immondizia, sale e scende per vuotare i containers. Il destino ha poi voluto che, per un motivo o per l’altro, optassi per la prima variante.

Ma torniamo alla mia storia...

Finite le scuole dell’obbligo mi sono diplomato come elettromeccanico con maturità professionale tecnica. Finita questa parentesi (perché di quello si trattava!), come ogni giovane svizzero, sono stato chiamato alle armi per la frequentazione della scuola reclute. Era l’estate del 1998.

Durante questi anni il sogno di volare un elicottero è sempre rimasto nel cassetto in silenzio!
Finiti i quattro mesi in “grigio-verde” ho fatto dei colloqui presso alcune ditte di trasporto aereo con elicotteri. Avevo già programmi ben definiti nella mente su quanto avrei voluto fare.
Sono stato così assunto come assistente di volo presso una compagnia basata sull’aeroporto di Locarno (Svizzera).

Dopo pochi mesi di assunzione ho cominciato la scuola di volo. Era il 16 luglio; avevo 21 anni.

Più passava il tempo e più mi accorgevo che quanto facevo mi aveva circondato di grande passione. Genitori e amici non avrebbero mai creduto che sarei stato capace di rimanere a casa a studiare fino al punto di rinunciare a feste e baldorie. Non era mai successo. Ora invece era così; al primo posto c’era l’elicottero!

Dopo un anno e mezzo di piacevoli sacrifici ho conseguito la licenza commerciale di elicottero. Era l’8 marzo; avevo appena compiuto 23 anni. Un bellissimo regalo di compleanno!

Passati pochi mesi, spiacevoli circostanze mi hanno costretto a cambiare datore di lavoro cominciando così a lavorare per la compagnia fondata dal mio istruttore di volo.
Ancora non sapevo che quel cambiamento mi avrebbe permesso una rapida crescita professionale e, non da ultimo, di viaggiare (e volare) per il mondo facendo i più svariati lavori.

Dopo un periodo di sette anni ho deciso di cambiare datore di lavoro perchè avevo bisogno di nuove esperienze e nuove sfide. In Aprile 2010 ho raggiunto così una grossa compagnia leader nel settore aeronautico.

Attualmente vivo in Italia e la passione per il volo e per l’elicottero è ancora fortunatamente in forte crescita…